People Engagement: il successo delle aziende che guardano al futuro

Mai come in quest’ultimo anno il mondo del lavoro ha subìto dei cambiamenti così radicali come quelli che stiamo vivendo. Lo smart working è stata la vera rivoluzione, quella che ha stravolto non solo il modo di lavorare, ma anche le relazioni tra azienda e dipendente, tra capo e collaboratore, tra dipendenti, tra dipendente e famiglia. Ecco quindi che attività di People Engagement e di Welfare vengono ridisegnate e adattate al momento, mantenendo uno sguardo lungimirante, verso ciò che resterà post-pandemia. 

People Engagement: iniziative per i dipendenti

Con lo smartworking motivare i dipendenti è un elemento cruciale per le aziende

Le persone si sono progressivamente adattate alle nuove modalità di comunicazione, nuovi orari e nuovi luoghi di lavoro, ma non devono essere lasciate sole dalle aziende. Le imprese, dalla più piccola alla multinazionale, hanno una grande opportunità: migliorare le loro attività per raggiungere risultati ottimali e attivare nuovi strumenti di comunicazione per mantenere alto il coinvolgimento dei dipendenti.
Si, perché sarà anche cambiato il modo di lavorare, ma quello che non è cambiato è il bisogno di motivare i dipendenti per fare in modo che l’azienda continui a performare nel migliore dei modi, che non si sfilacci, e che tutti continuino a fare gioco di squadra.

La comunicazione interna diventa sempre più strategica

Uno studio pubblicato sul Sole 24 ore, condotto su un campione di aziende italiane fra luglio e novembre 2020, ha rilevato in linea generale come il ruolo strategico della comunicazione interna sia sostanzialmente cresciuto durante la pandemia.

La comunicazione è diventata parte integrante delle strategie di risposta alla crisi adottate dalle aziende e rispetto al 2019 si è rafforzato in modo molto rilevante il contributo dei manager di questa funzione alla definizione delle strategie di business.

 

Engagement e cultura aziendale ricoprono un ruolo fondamentale

Gli elementi, quindi, a cui dedicare la massima attenzione sono l’Engagement e la Cultura Aziendale, aspetti cruciali per fronteggiare il senso di isolamento, lo smarrimento e la difficoltà a mantenere alti livelli di concentrazione, performance e attaccamento alla maglia.

Un fattore importante, soprattutto in prospettiva, è il maggiore riconoscimento dell’apporto che la comunicazione interna può dare alle attività di comunicazione esterna dell’azienda: i confini fra le due discipline, questo un assunto che ci lascia il Covid-19, sembrano destinati a dissolversi in modo definitivo.

 

Determinante focalizzarsi sul digitale e sui rapporti umani

Diventa quindi cruciale disegnare il possibile scenario della comunicazione interna post crisi pandemica. Alcune caratteristiche affermatesi nel periodo di emergenza tenderanno a consolidarsi, e parliamo per esempio della maggiore focalizzazione sul digitale e della maggiore attenzione agli aspetti umani.

Molti responsabili della comunicazione interna si sono chiesti come creare Employee Engagement da remoto. Negli ultimi mesi si è assistito alla nascita e diffusione di nuovi format, sia digitali sia iniziative offline dove il dipendente è chiamato a partecipare a contest o challenge interne, in grado di motivare e coinvolgere i team di lavoro. 

BC al servizio delle aziende

 

Da sempre i progetti di BC eventi e comunicazione nascono come risposta a un bisogno emerso direttamente dalle aziende o dai dipendenti stessi.


Se il 2020 è stato per tutti “l’anno delle prime volte”, il 2021 ci vede forti e consapevoli dell’esperienza maturata, nella riconversione in nuove proposte, efficaci e mirate:

 

  • Engagement: iniziative proposte ai dipendenti per promuovere partecipazione collettiva e la realizzazione di un progetto comune.
  • Cultura aziendale: Challenge ed eventi live che coinvolgono in chiave ludica i dipendenti su temi personalizzati, che possono richiamare messaggi e valori aziendali e la loro diffusione a tutti i livelli.
  • Formazione: corsi di formazione e virtual coaching basati sul game learning attraverso Serious Game, su tematiche come leadership, negoziazione, cybersecurity. 
  • Conciliazione vita privata/lavoro: campus ed eventi on line e in presenza per intrattenere bambini e ragazzi nei periodi di chiusura scolastica, proposti per fasce di età dai 5 ai 14 anni.